×
Menu

Home

Tjere di Mieç

30 Dicembre 2023
Share

Tjere di Mjeç e Argilla selvaggia

Argilla significa anche “terra che brilla”. Capiamo il perché di questo nome facilmente durante una passeggiata poiché dove c’è argilla il terreno appare più lucido, quasi brillante. Spesso sono le impronte di ungulati ( come ad esempio un cerbiatto) a segnalarcene la presenza!

Possiamo incontrare diverse qualità di argille,  a seconda delle sostanze che hanno concorso a formarla e allo stadio di sedimentazione. Le argille rosse, ad esempio, contengono ferro!

Il progetto “argilla selvaggia” si propone di rintracciare e catalogare le argille presenti nel territorio ( Veneto e Friuli in primis e successivamente in Italia); attraverso il processo di purificazione, otteniamo materiali diversi: dalla creta modellabile ( terraglie e diversi tipi di semirefrattaria o gres) se la plasticità lo permette, o componenti di smalti ( spesso per medio-alta temperatura) dagli effetti più diversi ( come caolino, graniti e quarzo). 

Tra gli obiettivi anche la realizzazione di oggetti di uso quotidiano ( come ad esempio piatti e tazze) realizzati utilizzando materiali locali e ispirandosi a patterns naturali ( impronte di vegetali e fossili ).

Elisabetta Trevisan, curatrice del progetto, segue un percorso di formazione  per la cura e il benessere della persona da oltre 25 anni ( curriculum in allegato) integrandolo con studi approfonditi su arti, artigianato e cura con le piante del territorio Veneto, Friulano oltre che Italiano ed Europeo.

Per chi non la conosce, ecco il link di due documentari in cui potete ammirare la meravigliosa Val Tramontina e scoprire qualcosa del progetto “argilla selvaggia”

Prossimi appuntamenti:

Ecco i prossimi appuntamenti per le uscite di “argilla selvaggia”:
Domenica 14 aprile Monte Altare, Vittorio Veneto TV
Domenica 19 maggio Polcenigo PN
Domenica 30 giugno Val Colvera PN
Programma indicativo
10-13 Passeggiata per il riconoscimento delle argille e dei materiali utilizzabili nell’arte ceramica
Pranzo in condivisione (ognuna/o porta qualcosa)
15-18 Realizzazione di un manufatto con introduzione ai patterns naturali e ai vari utilizzi dei materiali raccolti
Una semplice passeggiata nei Boschi  in cui scoprirai come si formano le argille e come si possono utilizzare e trasformare ( terra cruda e terra cotta). Imparerai a riconoscele nelle loro diverse qualità e potrai realizzare dei manufatti utilizzando esclusivamente materiali raccolti durante la passeggiata.
esploreremo poi anche l’universo del colore, introducendo le pratiche di realizzazione di ingobbi e smalti con le terre raccolte.
Un’occasione unica per esplorare la creatività, le risorse del luogo e il proprio ritmo.
Per chi lo desidera, seguirà un secondo breve incontro per condividere e discutere i risultati post-cottura.
Attività per adulti.
Cosa portare:
Acqua da bere,abbigliamento multistrato, scarpe da trekking, entusiasmo, amore per la Natura.
Per partecipare occorre prenotare
Elisabetta 3477132221

 

Laboratori e proposte offerte:

Scuola materna

Esperienze di esplorazione creative con la barbottina ( vedi Munari e DeMountmillon)

Esperienze di manipolazione

Prime esperienze con la tecnica del pizzico ( probabilmente la prima ad essere stata utilizzata)

Scuola primaria

Esperienze di manipolazione

Esplorazione della tecnica del pizzico

Esplorazione della tecnica del colombino o lucignolo 

Prime esperienze di decorazione con i gobbi e smalti colorati

Scuole medie

Esplorazioni di modellazione : realizzazione di vasi e/o progetti articolati

Prime esperienze di scultura

La tecnologia ceramica nella storia fino ad oggi

N.b. È possibile stilare un programma che possa integrarsi e offrire spunti e approfondimenti con le materie studiate ( storia, scienze, arte… ) oltre che laboratori di arteterapia con cui poter esplorare ad esempio temi delicati di relazione tra compagni.

Superiori e Adulti/insegnanti

Realizzazione di acquerelli, tempere e colori ad olio a partire dalle terre locali

Terra cruda

Realizzazione di progetti personali: Dal progetto all’oggetto 

Studio e modalità di utilizzo dei patters naturali

Le varie tipologie di impasto: dalla terraglia semplice alla porcellana

Tipologie di cottura

Sviluppare uno smalto da zero con materiali del territorio

Gli smalti di cenere

Realizzare i propri strumenti di lavoro

Modellazione col tornio

Possibilità di uscite per il riconoscimento in loco

Cotture speciali

Raku americano

Raku giapponese

In fossa ( cottura primitiva)

Bucchero

Saggiar

Arteterapia

Se fossi un albero, che albero sarei?

Modellazione ad occhi chiusi

Le matrici della creazione

Workshop per professionisti del settore della cura per affinare tatto e sensibilità